Il ruolo degli ormoni sul cambiamento corporeo nelle donne si manifesta appieno con la menopausa. La trasformazione è a volte così evidente da creare una “nuova” figura nella quale è difficile riconoscersi.

Sintomi come l’insonnia, le sudorazioni, la riduzione della libido e la depressione sono dovuti agli importanti cambiamenti dell’assetto ormonale che fanno della menopausa una sorta di patologia multighiandolare. La sintomatologia fisica e psichica è alla base di un malessere mal definibile che fa sponda su un vissuto privo di spinte emotive che può sfociare in rassegnata accettazione dell’invecchiamento.
Il compito dell’endocrinologo è quello di mantenere o ripristinare un nuovo equilibrio ormonale. Non è sempre facile ma è necessario valutare con attenzione le diverse funzioni ghiandolari e considerare la possibilità di utilizzare le ultime novità terapeutiche in tema di ormoni naturali e bioidentici.