FAQ – Domande Frequenti

/FAQ – Domande Frequenti
FAQ – Domande Frequenti2018-10-19T17:33:37+00:00

SCHEDA ANAGRAFICA


Sesso (Richiesto):
Nome (Richiesto):
Cognome (Richiesto):
Anno di nascita (Richiesto):
Città (Richiesto):
Email (Richiesto):


PONI LA DOMANDA


Digita il testo (Richiesto):


CONSENSO


Questo modulo ha il solo e unico scopo di consentire, a chi lo desidera, di contattare direttamente il dott. Stamegna, attraverso questa richiesta di contatto.
La presente informativa riguarda i dati personali inviati dall’utente al momento della compilazione del modulo: i dati, che saranno inseriti volontariamente, verranno trasformati in una email che potrà essere visualizzata ed eventualmente conservata solo all’interno del sistema di ricezione email utilizzato dal destinatario. Questi dati non saranno visualizzati né registrati su altri supporti o dispositivi e non verranno memorizzati altri dati derivanti dalla navigazione sul sito.


Do il consento al trattamento dei miei dati personali sopra inseriti (Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali")


Per ultimare digita i caratteri rappresentati in basso.
captcha


Andamento della terapia2015-09-07T14:32:44+00:00

Buongiorno Dottore,
sono L. C., volevo aggiornarla sull’andamento della terapia; mi sento molto meglio sia come forze che come umore, anche il ciclo è diventato regolare. Mi sono sgonfiata tantissimo, le gambe e cellulite sono migliorate tanto! (La sua crema e’ fantastica!!!)
Domani inizio la dieta LCHF che mi ha inviato e l’aggiornerò sul peso.
Grazie

Sono gonfia2015-08-24T10:14:01+00:00

Salve, sono una ragazza 17 anni il mio problema è in tutto il corpo comprese le braccia, sono gonfia come se avessi ritenzione idrica, non sono sovrappeso ma quando mi tocco la pelle delle braccia è elastica e grassa. Faccio palestra ma non è mai servito a niente, la prego sono disperata, soprattutto ora che si sta avvicinando l’estate… scusi il disturbo.

Mi dici troppo poco per poterti aiutare. L’alimentazione? La funzione ovarica? Hai familiarità per diabete? per malattie della tiroide? Cosa fai in palestra? quanto pesi? Dunque, nessun disturbo, ma se vuoi davvero il mio aiuto, compila il questionario per richiedere una consulenza on line (vedi nel sito).

A. Stamegna

32 anni cellulite diffusa2015-08-24T10:11:15+00:00

Spett. Dott. Stamegna, ho 32 anni con cellulite diffusa, pelle grassa e tiroidite, che tipi di analisi ormonali mi consiglia di fare?
Grazie Sonia.

Emocromo, Ves, Colesterolo totale, transaminasi, gammaGT, Protidogramma el., TSH, Ft4, ATPO, Dheas.
Ma il tuo ciclo mestruale è regolare?
Per ulteriori informazioni ti prego di utilizzare la “Consulenza on line”.

A. Stamegna

Ho deciso di scriverle2015-08-04T15:19:28+00:00

Buonasera Dottore, ho letto vari articoli su di lei e così ho deciso di scriverle. Innanzitutto complimenti per il sito è diviso benissimo ed è molto esaustivo. Io vorrei fissare un appuntamento con lei per settembre, le chiederei gentilmente di indicarmi quali analisi devo effettuare prima della visita. Ho un ipotiroidismo, uso eutorix da 75 e da 100, ma il mio peso purtroppo non scende in nessun modo pur alimentandomi in maniera sana e corretta. Il mio problema è la ritenzione idrica, mi sento gambe gonfie e accuso gonfiore diffuso. La ringrazio per la risposta. Un caro saluto

Gli esami da effettuare sono: emocromo, VES, ferritina, glicemia, colesterolo totale, trigliceridi, uricemia, protid.elet., elettroliti, calcio ioni, magnesio, TSH, FT3, FT4, Prolattina. Come saprà, il mattino degli esami assumerà la cpr di Eutirox dopo il prelievo. Un caro saluto.

Sono ormai sfiduciata2015-08-04T15:15:54+00:00

Sono una donna ormai sfiduciata perché nella mia vita mi hanno sempre promesso cure miracolose x sconfiggere la cellulite, che mi affligge sin da ragazza, senza ottenere nessun risultato, ma con il portafoglio prosciugato. Ho provato mesoterapia, diete da fame, massaggi, stivale, laser, cure omeopatiche,etc etc… in questo ultimo periodo ho provato dei trattamenti, a detta loro miracolosi, di endermologie e accent-radio-frequenza senza aver ottenuto nessun cambiamento o miglioramento, ma in compenso il mio morale è sempre più a terra ed anche quest’anno eviterò di scoprirmi x non sentirmi in imbarazzo, con la consapevolezza che mi sono fatta raggirare x l’ennesima volta. Ora dopo tutto questo lei pensa di poter riuscire a fare realmente qualcosa x me?

Quante donne potrebbero dire le stesse cose! Il fatto è che molte di voi si rivolgono proprio a centri che promettono miracoli perché cercate miracoli. I vari centri estetici non fanno altro che VENDERVI il loro prodotto senza occuparsi della vostra salute. Ebbene, la Società Italiana di Endocrinologia Estetica, recentemente fondata e di cui sono il presidente si occuperà proprio di mettere ordine in questo campo, quello dell’estetica, terreno finora di tanti e, dunque, di nessuno.
Per quanto riguarda il suo problema, di cui non dice nulla, se vuole il mio aiuto utilizzi la consulenza on line.
A presto.
Antonio Stamegna

Ho cellulite diffusa2015-08-04T15:13:32+00:00

Ho 33 anni normopeso, non ho problemi di tiroide, solo cortisolo alto dalle ultime analisi. Ho cellulite diffusa soprattutto braccia, e gambe dolenti che si gonfiano. Questi problemi li ho da circa 8 mesi, mai avuti prima né circolatori né cellulite. Volevo sapere da cosa poteva dipendere e se c’è una soluzione, perché provo molto disagio psicologico e sociale.
Grazie.
Monica

Gentile Monica, il cortisolo alto può indicare un ipersurrenalismo ma la conferma si ha dosando il cortisolo alle 8 e alle 17, l’ACTH ed eventualmente test di soppressione. Insomma devi rivolgerti ad un endocrinologo a te vicino. Se vuoi una mia consulenza allora utilizza la consulenza on line, sul sito.
A presto.
Antonio Stamegna

Cosce un po’ più grosse e con un po’ di cellulite2015-08-04T15:10:32+00:00

Buongiorno Dottore, sono una ragazza di 27 anni, alta 170 e peso 58/60Kg.
Ho le cosce un po’ più grosse e con un po’ di cellulite che non riesco a mandar via.
Ho effettuato gli esami della tiroide e ho il TSH pari a 4,93 (limiti di riferimento 0,270-4,200) mentre il T4 e T3 sono nella norma.
Cosa mi consiglia? Devo già assumere la pastiglia? Devo seguire una dieta particolare?
La ringrazio
Giulia

Ciao Giulia, il valore del TSH denota una certa difficoltà della tua tiroide a produrre, pur in giusta quota, i due ormoni T4 e T3. Bisogna capire, a questo punto, se la tua tiroide ha qualche patologia di tipo infiammatorio e, in questo caso, dovresti assumere l-Tiroxina oppure se è nella norma e si può stimolare oppure ancora se è in gioco un deficit enzimatico.
Per capire tutto questo devi fare: Ecografia tiroidea e ATPO.
A. Stamegna

Sono in menopausa2015-07-10T15:38:21+00:00

Gent. dott. Stamegna, mi chiamo Francesca, ho 50 anni, sono in menopausa. Fin da giovanissima ho avuto cellulite diffusa e rilassamento cutaneo nell’interno cosce e nelle braccia. Volevo chiederle se la crema Endocell è indicata per il mio tipo di cellulite. Saluti e buon lavoro

Gentile Francesca, la crema Endocell è certamente utile per migliorare l’aspetto di rilassamento di cui parli nonché della cellulite. Va applicata una volta al giorno sulle regioni interessate.
Antonio Stamegna

Chiarimenti in merito alla dieta ormonale2015-07-10T15:36:34+00:00

Buona sera dott. Stamegna, come posso avere ulteriori chiarimenti in merito alla dieta ormonale? Premesso che il mio peso è di 81 kg, per 155 cm. sono in menopausa da 1 anno circa. le parti più colpite sono i glutei le cosce e l’addome. Come potrei impostare la dieta? la ringrazio per il tempo dedicatomi. Ivana

Gentile Ivana, devi andare sul sito e cliccare su consulenza on line e compilare l’apposito questionario. Se poi decidessi, come mi auguro, di venire a visita, avrai il 20% di sconto per aver inviato il questionario.
A presto.
Antonio Stamegna

Non ne posso più2015-07-10T15:34:14+00:00

Non ne posso più: sono stata per 30 anni bellissima e magra. Da una cura di cortisone da circa 20 anni solo peso addosso, stanchezza e tante diete, analisi e delusione. Ho ancora speranza senza più sacrifici, illusioni e fiumi di soldi buttati??? grazie presto la contatterò.

Gentile signora, spero di poterle essere di aiuto. Il giorno che verrà a visita mi porti gli esami che ha effettuato negli ultimi 2 anni. Per qualsiasi chiarimento non esiti a chiamarmi.
Antonio Stamegna

Peluria sul viso2015-07-10T15:30:53+00:00

Gentile Dott. Stamegna, assumo da tre mesi la pillola anticoncezionale Gracial per peluria viso. Dopo quanto tempo dovrei vedere i primi risultati?
La ringrazio anticipatamente per la risposta.

Se l’aumento della peluria al viso è dovuto come probabile ad irregolarità ovarica allora, calcolando il periodo di crescita del pelo, direi che dopo tre mesi dovrebbero iniziare a vedersi i miglioramenti. Se così non fosse, dovresti parlarne con il tuo ginecologo che magari ti proporrà una pillola che contenga anche un anti-androgeno come il ciproterone acetato. Allo stesso tempo dovresti mantenere bassa l’insulina con una dieta ipoinsulinemica.
Antonio Stamegna

Rilassamento cutaneo e cellulite2018-10-19T16:57:06+00:00

Gentile Dottor Stamegna, sono una donna di 50 anni, vivo a Roma , normolinea abbastanza in forma, ma ho un problema di rilassamento cutaneo e cellulite, credo modesto ma che comunque mi crea problemi, alle cosce. Ho fatto mesoterapia e trattamenti di stimolazioni elettriche ma senza grandi risultati se non impoverire le mie tasche. Vorrei gentilmente conoscere il costo dei trattamenti per il corpo, per sapere se è una spesa che posso affrontare ora. La ringrazio anticipatamente per una sua cortese risposta che attendo con impazienza.
Annamaria

Gentile Annamaria, siccome sei a Roma, direi che sarebbe meglio che ti vedessi di persona. In questo modo potrei valutare meglio il tuo piccolo problema estetico. Dunque, chiama la segreteria al numero 347.7384413 e prenota una consulenza (gratuita).

Cellulite /ritenzione idrica sotto il gluteo2015-06-02T09:33:59+00:00

Buongiorno dott. Stamegna, ho quasi 24 anni e sin da ragazzina ho cellulite/ritenzione idrica sotto il gluteo e sull’esterno coscia. Presumo sia una questione genetica. Non è eccessiva, ma non riesco a mandarla via. Faccio attività aerobica costante (4/5 volte a settimana)unita a pesi, ho fatto anche mesoterapia ed ora sto facendo i fanghi a casa. Qualche miglioramento l’ho avuto, ma vorrei qualcosa in più. Cosa mi consiglia? Ho sentito parlare di lipodissolve e ultrashape, che ne pensa?
Grazie, cordiali saluti.
Federica

Allora Federica, cosa possiamo fare per questa cellulite che ti perseguita sin da ragazzina?? Intanto sia la lipodissolve che l’ultrashape non vanno affatto bene per il tuo problema. Meglio l’utilizzo degli ultrasuoni per cavitazione che potrebbero ridurre la componente adiposa ed edematosa del sottogluteo e delle cosce. Potresti anche prendere alcuni integratori per migliorare la circolazione. Sicuramente la crema Endocell ti può aiutare. Se poi sei a Roma, ti aspetto in uno dei miei studi.
A. Stamegna

Esercizi sportivi che producono un forte stimolo anabolico2015-06-02T09:31:13+00:00

Gentile Dott. Stamegna, vorrei chiederle se il quadro ormonale in una donna varia praticando bodybuilding. Ovviamente parlo di una donna che non assume doping e che e’ 100% natural. Ho letto che esercizi come squat, stacchi e panca piana sono esercizi che producono un forte stimolo anabolico, ma che significa? Alzano il livello degli ormoni maschili in una donna?
Io ho il delta4 androstenedione lievemente alto causa ovaie micropolicistiche e per curarlo sto prendendo la pillola anticoncezionale yaz da 3/4 mesi, ma negli ultimi esami e’ ancora un po’ alto (specifico che li esami del sangue li ho fatti una settimana prima del ciclo).. Allenandomi in maniera pesante rischio di peggiorare la mia situazione o posso stare tranquilla e attendere che la pillola faccia il suo effetto?
Clara

L’effetto anabolico è insito nell’esercizio muscolare che tonifica i muscoli e non è, nel suo caso, dovuto a farmaci anabolizzanti, dunque è fisiologico.
La PCOS con aumento di D4 Androstenedione di solito si ha nelle donne con familiarità per diabete ed è peggiorata da un’alimentazione sbilanciata verso i carboidrati che però immagino lei non faccia. Piuttosto deve prestare attenzione alla ritenzione idrica, nel suo caso doppiamente favorita dall’aumento della massa muscolare e dall’assunzione della Yaz.
Antonio Stamegna

TSH indice di ridotta fertilità in una donna?2015-06-02T09:26:17+00:00

Gentile Dottore Stamegna, nel referto delle analisi di TSH e TIREOTROPINA il risultato è di 2,77. Questo valore è alto secondo lei? E può influire sulla fertilità?
La ringrazio per la cortese attenzione.

Il TSH con valore di 2,77 per quanto nella norma indica una funzione della tiroide non ottimale. Mi spiego meglio: quando la tiroide lavora in maniera ottimale, non ha bisogno di un “aiuto” dell’ipofisi e, dunque, il valore del TSH è verso l’1 / 1,5, meno ma non di più, soprattutto da giovani. Può essere questo valore del TSH indice di ridotta fertilità in una donna? Si per eventuale aumento della Prolattina che si accompagna all’ipotiroidismo; si se quel valore di TSH fosse dovuto ad un ipotiroidismo post tiroidite e in questo caso potrebbe falicitare aborti spontanei. Ti consiglio di effettuare una ecografia della tiroide che chiarirà meglio la condizione della ghiandola.
Tanti auguri.
Antonio Stamegna

Feocromocitoma2015-06-02T09:24:36+00:00

Salve Dottore, ho un adenoma del surrene che deve essere asportato, ho fatto analisi quali adrenalima, renina, cortisolo, noradrenalina, acido vinilmandelico, xche’ ho avuto forti tachicardie, ma mi e’ stato detto che queste sono solo unaparte delle analisi per valutare di che tipo si tratta, puo’ gentilmente indicarmi quali altre sono le analisi da fare?
La ringrazio per la disponibilità!
Simone

Gentile Simone, sembra un classico caso da Feocromocitoma e gli esami mi sembrano esaurienti ma occorre vedere i risultati.
In buona sostanza Tachicardia parossistica, adenoma del surrene monolaterale e aumento delle catecolamine e dell’acido vanilmandelico fanno diagnosi di Feocromocitoma. La terapia è chirurgica.
Antonio Stamegna

Aumento della prolattina2015-06-02T09:21:55+00:00

Buongiorno Dottore, le scrivo perché sono molto allarmata. Dai recenti esami mi è stato rilevato la prolattina a 34,3 e TSH a 4,73. Da qualche mese il ciclo non è regolare l’ultimo a Novembre il 26 dopo due mesi di assenza. Navigando ho letto che la prolattina alta può essere causato da un adenoma ipofisario.
La ringrazio per la disponibilità.
Vittoria

Gentile Vittoria, non si allarmi, lei ha un ipotiroidismo subclinico che è anche causa dell’aumento della prolattina ai valori riscontrati.
Curando l’ipotiroidismo anche i valori della prolattina rientreranno nella norma.
Antonio Stamegna

Osteomielite cronica2018-10-19T16:57:06+00:00

Buongiorno Dottore, le scrivo per avere delle informazioni riguardanti le mie condizioni di salute. Essendo affetta da osteoartrite neonatale settica (osteomielite cronica) all’anca dx, a causa dell’ultima riacutizzazione infettiva per la quale ho dovuto seguire una cura antibiotica molto forte per un anno, il mio metabolismo ne ha risentito, infatti, da pochi anni soffro d’insulino resistenza e hashimoto. Sebbene la tiroidite sia tornata a posto grazie alla combinazione dell’eutirox da 75+100, non riesco a perdere peso a causa dell’insulino resistenza per la quale l’endocrinologo dal quale sono in cura non riesce a trovare una soluzione farmaceutica. Quali suggerimenti potrebbe darmi? La ringrazio per il suo tempo.
Cordiali saluti, Maurizia.

Gentile Maurizia,
l’insulino resistenza si combatte con un’alimentazione specifica che riduca gli zuccheri scegliendo carboidrati complessi e proteine ad alta digeribilità e ad alto contenuto di acqua come quelle del pesce, della carne bianca e dei legumi. Anche il movimento abbassa i valori di insulina ma non so quanto lei possa farlo a causa dell’osteomielite. Da un punto di vista farmacologico si possono utilizzare gli antidiabetici orali oppure, almeno in casi di lieve insulino resistenza, la banaba, una pianta ad azione insulinosimile.
Un cordiale saluto.
Antonio Stamegna

Ipotiroidismo autoimmune di Hashimoto2018-10-19T16:57:06+00:00

Buonasera dr. Stamegna.
A settembre del 2013 mi e stato diagnosticato l’ipotiroidismo autoimmune di hashimoto, prendo tirosint da 50 ma non ho minimamente perso peso nonostante controllo l’alimentazione, faccio palestra 4 volte a settimana e massaggi anticellulite. Vorrei sapere da lei se un mancato dimagrimento può dipendere dall’assunzione della pillola arianna per la cura dell’endometriosi da cui sono affetta dall’età di 18 anni, ora ne ho31.
Grazie mille per l’attenzione.
Maria

Gentile Maria, una tiroidite cronica autoimmune comporta una progressiva, seppur lenta, funzionalità tiroidea con conseguente ridotta produzione della tiroxina che si cerca di tenere in equlibrio con la somministrazione, nel suo caso, di Tirosint. E’ probabile che la dose di 50 mcg non sia quella ottimale; come può fare per capirlo? Guardi l’ultimo valore dell’FT3, se è più vicino al valore minimo della norma allora è come dico io. Può parlarne con il suo endocrinologo oppure fissare un appuntamento con me.
Un cordiale saluto.
Antonio Stamegna

Stitichezza cronica2015-06-01T14:02:28+00:00

Gentile dr. Stamegna, vorrei un consiglio da Lei riguardo una stitichezza cronica ostinata nonostante un apporto giornaliero di frutta e verdura diciamo “buoni”. A volte mi aiuto con delle compresse a base di erbe, ma ho oltrepassato la dose consigliata per ottenere un blando effetto. E poi ho sempre la sensazione di non svuotarmi completamente. Che cosa può consigliarmi? vorrei inoltre provare la crema anticellulite Endocell, come devo ordinarla? Grazie per l’attenzione che vorrà dedicarmi.
Un caro saluto.

La stitichezza ostinata è un sintomo che richiede attenzione e che va risolto e sul quale mi soffermo a lungo nel corso della visita. E’ anche uno dei sintomi di ipotiroidismo ma questo al momento non lo sappiamo. Le consiglio: cloruro di magnesio, 1/2 cucchiaino in acqua dopo cena, marmellata Tamarine al mattino, un kiwi maturo prima del caffè e movimneto tipo nord-walking. La crema Endocell, al momento, viene fornita solo alle pazienti che si rivolgono ai centri da me diretti.
Antonio Stamegna

Ipotiroidismo in gravidanza2018-10-19T16:57:06+00:00

Salve, durante la gravidanza mi é stata riscontrato ipotiroidismo, ho così cominciato cura con eutirix. Ora a distanza di dieci mesi dal parto sto assumendo eutirox 100 cinque gg a settimana e i restanti 2 assumo una compressa a75mg. Gli ultimi esami fatti mostrano Tsh 0.19 (valori d riferimento 0.25/4.50) S-Ft4 13.7 (valoiri di riferimento 717) S-Ac.antitireoglobulina 702 (valore di riferimento minore di 30) S-Acantitireoperossidasi 892.4 (valori di riferimento minore di dieci). Ora vorrei chiederle se con tali valori posso cercare una gravidanza o ci potrebbero essere problemi? I valori cosi alti deglu anticorpi cosa stanno a significare? La ringrazio molto.

Tiroidite insorta o slatentizzatasi in gravidanza; la presenza degli anticorpi anti tireoglobulina alti e gli antiperossidasi (TPO) alti ma non altissimi depongono per una condizione di sofferenza della tua tiroide che richiederebbe una conferma ecografica non fosse altro che per valutare la quota di tiroide interessata dal processo flogistico. Non c’è nessun ostacolo ad una gravidanza né, tantomeno, i suddetti anticorpi rappresentano un problema. La terapia è giusta nella dose ma non nella modalità di somministrazione: il classico errore di ridurre la dose di Eutirox proprio nel weekend quando ce ne sarebbe più bisogno per via delle nostre italiche abitudini alimentari che prevedono svaghi proprio nel fine settimana.
Tanti auguri per una nuova gravidanza.
Antonio Stamegna

Tiroidite di hashimoto, sindrome di sjogren e lupu2015-06-01T13:59:54+00:00

Buonasera dottore, ho 48 anni e sono affetta da tiroidite di hashimoto, sindrome di sjogren e lupus. a dicembre 2013 sono stata operata di k mammario ed ho fatto chemio e radioterapia. ho finito a metà novembre. Ho fatto tante diete ma senza risultati e non so più cosa fare. Dal momento che non dimagrisco ho quasi una repulsione alle diete, vorrei qualcosa che funzionasse. Prendo euritox 125 oltre ad immunosoppressori. Faccio cortisone dal 1994 con una frequenza di minimo due mesi l’anno e da giugno 2013 sto prendendo tamoxifene e enantone e sono in menopausa procurata. Mi darebbe qualche consiglio? Grazie.

Gentile Cristina, la sua situazione richiederebbe più di qualche semplice e generico consiglio. La invito a fissare un appuntamento con me nello studio a lei più vicino (347.738.4413) dove mi porterà i suoi ultimi esami. Ciò che verrà valutato sarà: la sua alimentazione non in senso quantitativo ma qualitativo avendo avuto una patologia importante e per la quale assume farmaci “importanti”…dunque via carni rosse mentre inseriremo concetti vegano-crudisti
La terapia integrativa con l-tiroxina modificandola anche sostituendo l’Eutirox.
A presto, Antonio Stamegna.

Premenopausa a 46 anni?2015-06-01T13:58:03+00:00

Buongiorno. Ho 46 anni e da febbraio 2012 a maggio 2013 non ho avuto più ciclo poi maggio e giugno 2013 ciclo poi da giugno ad oggi febbraio 2014 niente più dicono trattasi premenopausa? cmq sono aumentata di 13 kg pelle secchissima capelli ex foltissimi e doppi ora fragili sottili diradati unghia molli umore pazzoide depressa gioiosa in poche parole non mi riconosco più cosa devo fare?la ringrazio per u aiutino distinti saluti.
Rita

Gentile Rita, tutti sintomi classici, anche se molto evidenti, dovuti ai cambiamenti ormonali tipici della menopausa. Non solo però la riduzione di estrogeni e progesterone ma anche DHEA.S, Cortisolo, Testosterone tutti ormoni che derivano dal Pregnenolone che io utilizzo in casi come il suo. Inoltre valuterei anche la funzione della tiroide attraverso la misurazione del TSH e degli anticorpi specifici TPO ma anche vitamina D3 e calcio ioni.
Mi venga a trovare fissando un appuntamento al 347.738.4413 e lo faccia in fretta.
Antonio Stamegna

Formazione multinodulare2015-06-01T13:56:12+00:00

Salve dottore volevo farle una domanda io ho una formazione multinodulare con un nodulo di 4 cm, ho fatto gli esami della tiroide dove i valori ft3 e f4 sono nella norma e il tsh basso e il mio endocrinologo non mi vuole dare la pastiglia di eutirox x diminuire la massa e possibile oppure me la può consigliare? mentre il mio chirurgo di fiducia mi dice vorrei darti l’eutirox x diminuirti un po la massa e poi operarti mi faccia sapere grazie.
Enzo

Caro Enzo,
l’efficacia della terapia con Eutirox nel ridurre la massa nodulare dipende dalle caratteristiche del nodulo, dal periodo di insorgenza ed è proporzionale al valore del TSH. Se il TSH è già basso allora sarà difficile pensare che il nodulo possa ridursi. Inoltre, se il nodulo non è vascolarizzato al suo interno e non ha evidenti segni di probabile degenerazione, perché operarsi? Oppure il collega pensa ad una escissione solo del nodulo?
Un cordiale saluto.
Antonio Stamegna

Premenopausa2015-06-01T13:55:00+00:00

Salve ho 46 anni e da febbraio 2012 a maggio 2013 non ho avuto più ciclo, poi maggio e giugno 2013 ciclo, poi da giugno ad oggi, febbraio 2014, niente più. Dicono trattasi premenopausa bò? Cmq sono aumentata di 13 kg, pelle secchissima, capelli, ex foltissimi e doppi, ora fragili sottili, diradati. Unghia molli, umore pazzoide (depressa gioiosa) in poche parole: non mi riconosco più!
Cosa devo fare? La ringrazio per suo aiuto.
Distinti saluti. Rita

Gentile Rita, tutti sintomi classici, anche se molto evidenti, dovuti ai cambiamenti ormonali tipici della menopausa. Non solo però la riduzione di estrogeni e progesterone ma anche DHEA.S, Cortisolo, Testosterone tutti ormoni che derivano dal Pregnenolone che io utilizzo in casi come il suo. Inoltre valuterei anche la funzione della tiroide attraverso la misurazione del TSH e degli anticorpi specifici TPO ma anche vitamina D3 e calcio ioni.
Mi venga a trovare fissando un appuntamento al 347.738.4413 e lo faccia in fretta.
Antonio Stamegna

Cambiare fisicamente anche di due taglie2018-10-19T16:57:06+00:00

Buonasera dottor Stamegna,
sono la sua paziente Marika T. Mi dispiace scriverle di sabato, spero di non violare la serenità del suo week end con questa mail che mi auguro venga letta solo lunedì, ma solo ora trovo un attimo per raccontarle come procede la mia situazione. Ci siamo visti lunedì 31 marzo al suo studio dell’EUR e le manifestavo la mia situazione di estremo gonfiore nell’arco della giornata arrivando a cambiare fisicamente anche di due taglie.
In quell’occasione mi ha detto che i valori della mia tiroide erano normali ma tendevano verso il basso prescrivendomi LIOTIR 20mcg/ml 7 gocce per 11g e successivamente solo la domenica e il lunedì per due mesi. Già dalla primo giorno di somministrazione ho notato che immediatamente qualcosa era cambiato, ma non ho gridato al miracolo 🙂 oggi invece mi trovo a scriverle dopo 11 giorni di terapia e con certezza sono felicissima di ringraziarla perché la sua intuizione era corretta, mi ha così restituito un corpo sempre uguale!!!rendendomi quella serenità che mi mancava da ormai molto tempo!! quindi grazie per l’estrema professionalità e competenza. Martedì ho appuntamento per fare anche le analisi che mi ha prescritto: non appena saranno pronte gliele invierò. In questi giorni ho anche seguito il suo regime alimentare della dieta anticellulite che è sul sito, ma devo dire che anche nelle occasioni come il sabato e la domenica in cui sono stata molto ma molto meno rigorosa il mio fisico ha reagito benissimo gonfiandosi in maniera “normale”.
Il mio compito era quello di aggiornarla per darle sufficienti indizi per permetterle di creare la dieta personalizzata che attendo,ma comunque non pensavo di darle tutte queste belle notizie di miglioramento .
Quindi ancora Grazie Grazie e ancora Grazie 🙂
Marika

Dosaggio Eutirox2015-06-01T13:51:29+00:00

Gentile collega, ho una paziente di 71 anni dal peso di 77 kg tiroidectomizzata totale ed in atto assume Eutirox 100 mg al giorno. I suoi valori ormonali sono i seguenti: FT3 1,62 – FT4 1,73 – TSH 4,36. Desisterò conoscere eventuale dosaggio Eutirox.
Ti ringrazio.

Caro collega, in considerazione dell’età della paziente direi che il dosaggio è giusto. Fammi sapere se ha sintomi che tu ritieni da ipotiroidismo pur lieve.
Antonio Stamegna

Risvegliare il metabolismo2018-10-19T16:57:06+00:00

Ho tolto nel 2008 la tiroide e prendo eutirox da 100 dal lunedì al venerdì e sabato e domenica da 125. Volevo sapere se posso assumere il fucus per risvegliare un po’ il metabolismo.
Grazie e attendo una sua cortese e celere risposta.

Il fucus stimola il metabolismo attraverso la presenza di iodio necessaria alla tiroide per produrre al meglio gli ormoni T4 e T3, ma non avendo la tiroide manca il presupposto.
A.S.

Ipotiroidismo post tiroidite2018-10-19T16:57:06+00:00

Gent.mo dr.Stamegna, sono una donna di 34 anni. Nel 2007 mi è stata diagnosticata una tiroidite (TSH 1,60 – FT3 3,3 – FT4 13,00 – Htg 6,00 – AHtg 70 – ATPO 1000).negl’anni ho controllato annualmente i valori ormonali che secondo il mio medico non giustificavano l’inizio di terapia trattandosi eutiroidismo clinico.ho eseguito poche settimane fa il solito controllo ( TSH 2,70 – FT3 3,3 – FT4 12,5 – Htg 0,1) con eco color doppler il cui referto indica :Tiroide a margini regolari con lobi sostanzialmente simmetrici rispetto all asse tracheale.eco struttura ghiandolare finemente disomogenea con visibilità a destra, in sede medio lombare di area nodulare a margini netti con pattern eco grafico irregolarmente ipoecogeno e diam.max. Di 7mm.ca. L’esame ecopowerdoppler della formazione nodulare mostra un pattern vascolare tipo II sec. Lagalla (presenza di vascolarizzazione arteriosa prevalentemente perinodulare).asse tracheale non deviato. rapporti vascolari normorappresentati. poiché negli ultimi due anni sto avendo svariati problemi di salute,ritiene che con questi esami sia sufficiente continuare semplicemente a monitorare la situazione o sarebbe il caso di avviare un altro approccio?la ringrazio per il tempo dedicatomi e le porgo i miei più distinti saluti.

La sua tiroide, essendo interessata da un processo flogistico, ha nel tempo ridotto la sua capacità funzionale. Questo processo seppur lento porterà progressivamente ad un ipotiroidismo post tiroidite. Direi che è il caso di iniziare una terapia integrativa.
Antonio Stamegna

Sono perennemente stanca2018-10-19T16:57:06+00:00

Salve dottore, mi chiamo Francesca ho 31 anni, le scrivo perché negli ultimi anni mi sembra di vivere sotto uno schiacciasassi. Sono perennemente stanca e soffro di gonfiori generalizzati in tutto il corpo che mi portano a variare anche di due taglie dalla mattina alla sera, ho una forte irritabilità (passo dall’ira al pianto in un secondo)
Premetto che soffro di cisti all’ovaio destro sin da ragazza, 9 anni fa mi è stato cauterizzato l’ovaio destro a seguito di un follicolo scoppiato. Per anni ho alternato diverse pillole, che ho smesso per qualche anno, fino a doverla reinserire per forza lo scorso settembre perché il mio corpo si era riempito di peli anche dove non li avevo mai avuti, e la ginecologa dopo un periodo con una pillola siamo ora passati al nuova ring per via della mia stitichezza ostinata che è raggiunto i 45gg, allarmando non poco il mio medico che mi ha prescritto la colon( negativa per fortuna) e facendo ritenere alla ginecologa che l’intestino rischia così di non garantire l’assorbimento. Unico vantaggio, sono scomparsi i peli ma sono arrivati al loro posto 6 kg di peso che non riesco a smaltire nonostante le 4 volte i palestra e nonostante il fatto che la mia dieta non sia assolutamente cambiata da prima della pillola (sono sensibile al glutine e quindi la mia dieta è più o meno la stessa da 7 anni a questa parte da quando ho scoperto la cosa. La mia dottoressa mi ha anche prescritto le analisi per la tiroide, perché ho mamma con la tiroide di hashimoto, che rientrano però nei valori normali (FT4 1.47 val rif 0.70-1.80; THS 0.83-5.50).
Secondo lei questa stanchezza cronica (a volte non riesco ad alzarmi dal letto) e questi stati di irritabilità alternati a pianto, nonché l’aumento di peso da cosa possono dipendere? Possibile che siano tiroide pigra come dice il medico che mi ha fatto le analisi al Bambin Gesù dove sono donatrice da 12 anni?
Spero in un Suo gentile riscontro e le porgo Distinti Saluti.
Francesca

Gentile Francesca, è evidente che c’è un problema ormonale di base e potrebbe anche essere in parte coinvolta la tiroide. Molti dei sintomi però sono ascrivibili ai cambiamneti della funzione ovarica un po’ come avviene nel climaterio ed anche i surreni potrebbero essere coinvolti per un aumento della produzione di aldosterone.
Avrei bisogno di vederti nell’ambito di una visita con i seguenti esami: emocromo, glicemia, emoglobina glicata, insulina (a digiuno e dopo carico di 75 gr di glucosio), colesterolo tot, transaminasi, elettroliti, calcio ioni, vitamina D3, omocisteina, uricemia, ATPO, FT3, Aldosterone, Cortisolo, DHEAS, acido folico.
A presto, Antonio Stamegna.

Terapia OK2015-05-27T14:16:42+00:00

Buongiorno dott. Stamegna, sono la signora R… Ci siamo visti da lei a Milano circa tre settimane fa… Intanto la ringrazio perché con la sua terapia sto molto meglio sotto tutti i punti di vista… Oggi ho terminato il ciclo di due settimane di trattamento… risultato??? L’umore è decisamente migliorato, mi sento più sgonfia e ho più energie… l’aspetto delle mie gambe,grazie alla sua crema, è molto migliorato… si sono attenuati anche quei antiestetici avvallamenti post mini-liposuzione… a stamattina il mio peso ero sceso di 1kg, calcoli che sono in pieno ciclo mestruale…
Ancora Grazie
E.R.

Pillola anticoncezionale2015-05-27T14:14:12+00:00

Buongiorno Dottore, spero lei possa contribuire a risolvere il mio problema che mi attanaglia da sei anni. Ho 25 anni e ho assunto la pillola anticoncezionale YAZ per sei anni (fino a una anno fa). Durante questi sei anni le mie gambe erano per il 99% del tempo gonfie (sopratutto sui polpacci, tanto da faticare ad infilare i pantaloni) e avevo la cellulite su glutei e cosce. Mi accorgevo però che questo non succedeva con l’assunzione delle pillole placebo. Le mie gambe erano sgonfie e la cellulite era più o meno scomparsa. Dopo sei anni di yo-yo con la circonferenza delle mie gambe mi sono trovata irreparabilmente coperta da smagliature su glutei, interno e esterno coscia e polpacci. Ho deciso perciò di lasciare la pillola per passare a Nuvaring (3 mesi) per poi sospendere definitavente con gli anticoncezionali (altri 4 mesi). In questi 7 mesi le mie gambe erano quasi sempre comunque gonfie e la cellulite sempre presente (le smagliature invece sembravano migliorare). Solo raramente mi capitava di essere sgonfia e passavo da gonfia a sgonfia e viceversa anche in pochi minuti. Purtroppo a causa di un ovaio policistico, la conseguente assenza di ciclo mestruale e una eccessiva perdita di capelli mi sono ritrovata a dover cominciare da capo e da qualche mese ho ricominciato con YAZ.Ovviamente non è cambiato nulla. Gambe gonfie, cellulite su glutei e cosce e smagliature che coprono 3/4 delle gambe e continuano a comparire. Quello che mi chiedo è: perché con le pillole placebo non mi gonfio? mi rendo conto che le informazioni che le ho dato probabilmente sono troppo generiche ma quale potrebbe essere secondo lei la causa e quale la soluzione?
Grazie Dottore
V.S.

Gentile Vanessa,
la pillola Yaz produce una forte ritenzione e la tua è evidentemente una cellulite edematosa. Hai familiarità per ipertensione arteriosa? Se così fosse potresti avere la tendenza all’edema per un aumento dell’Aldosterone, ormone surrenalico ad azione edemigena. Anche le smagliature potrebbero essere causate da un eccessiva o anomala produzione di cortisolo, anch’esso ormone surrenalico. La tua PCOS potrebbe essere dovuta ad una iperinsulinemia ed allora la terapia dovrebbe prevedere la riduzione dell’insulina con una dieta specifica, integratori inizialmente fitoterapici e movimento. In buona sostanza il caso è complesso e sarebbe meglio affrontarlo con una visita. Se sei d’accordo ti invio la lista completa degli esami che mi occorrono.
Antonio Stamegna

Improvviso e inspiegabile aumento di peso2015-05-27T14:12:05+00:00

Buongiorno dottore. Mia figlia, di 17 anni, lo scorso ottobre ha subito un improvviso e inspiegabile aumento di peso. Le analisi hanno mostrato un alto valore di delta 4 androstenedione (10 ng/ml). La tiroide è a posto. Il test di soppressione del cortisolo è negativo. LH e Fsh sono nella norma così come tutti gli altri ormoni. Insulina 12 e glicemia 84.
Ci hanno detto che si tratta di PCOS e prescritto Mio inositolo. Inizialmente ha perso un pò di peso , ma , nonostante una dieta ferrea a basso indice glicemico e attività fisica (corre 1 ora tutti i giorni) li ha già ripresi tutti. Sembra gonfiarsi dalla sera alla mattina e ultimamente soffre anche di stitichezza. In cosa stiamo sbagliando? O è sbagliata la diagnosi ? Il ginecologo ha trovato un ovaio microfollicolare, ma due anni fa era normale e secondo lui la pcos è una conseguenza e non la causa. Ma nessuno sa dirci da dove arriva questo iperandrogenismo e perchè non riesce più a perdere peso (prima era così magra che per due anni ha perso il ciclo. Il problema è comparso quando il ciclo è riapparso. Ora tra l’altro non soffre di amenorrea ma al contrario ha cicli di venti giorni).
Cordiali saluti. Elena T.

Gentile Elena,
siamo alle solite: si dicono a posto ormoni che invece non lo sono perchè non studiati a fondo.Il valore dell’insulina è nella norma perchè è a digiuno mentre sarebbe il caso di misurarlo dopo carico di 75 gr orali di glucosio; probabilmente c’è un iperinsulinemia che mantiene questo stato di PCOS responsabile dell’aumento degli androgeni ovarici i quali provocano aumento della ritenzione. Allo stesso modo sarebbe il caso di valutare “criticamente” la funzione della tiroide con ecografia e TSH.
Faccia gli esami e me li porti alla visita.
A presto.
Antonio Stamegna

Gambe gonfie2015-05-27T14:10:19+00:00

Carissimo professore, buonasera. Vorrei chiederle una informazione: ho fatto un prelievo di controllo dal quale è stato messo in rilievo un delta 4 androsterone a 5,53. In questo periodo noto che, nonostante un’alimentazione corretta e un’attività fisica regolare, una settimana prima del ciclo le mie gambe diventano due zampogne grasse e piene di cellulite. Potrebbe dipendere da questo valore?
Grazie mille!
In attesa di una sua risposta le invio i miei più’ cordiali saluti.
Rosaria Di Nuzzo

Il Delta4 androstenedione è un androgeno ovarico che aumenta nei casi di irregolarità ovarica come nella PCOS, come tutti gli androgeni favorisce la ritenzione ma le consiglio di controllare anche la funzione surrenalica, Aldosterone in particolare, soprattutto se ha familiarità per ipertensione arteriosa. Osservi una dieta iposodica ed ipoproteica nella fase premestruale.
Antonio Stamegna

Tiroidite di Hashimoto2018-10-19T16:57:07+00:00

Gentile Professore, avrei bisogno di chiarire alcuni dubbi:ho 56 anni alt.1.63 peso 67 kg, sono affetta da tiroidite di Hashimoto diagnosticata molti anni fa,non faccio alcuna terapia.
Sono presenti noduli sia nel lobo destro (sup. ai 4 cm) che ,più piccolo,nel lobo sinistro.Effettuo regolari controlli ma tutti i valori sono nella norma.Nel febbraio 2009 sono stata operata di carcinoma mammario e successivo intervento per recidive cutanee nel febbraio 2013.Per 4 anni ho fatto Enantone 11.25 ogni tre mesi e tamoxifene cpr ,dal 2013 uso il Femara cpr. nel corso di questi anni sono gradualmente ingrassata sino ad aumentare di circa 10 kg.
Pensa che potrei utilizzare regolarmente il fucus associato alla tirosina cosi’ come da Lei consigliato ad un altra signora su questo suo sito ?Pensa che potrei avere problemi con il mio carcinoma considerando che si potrebbe incrementare il metabolismo?
Ringrazio per la cortese risposta
Marina V.

Gentile Marina, avendo una tiroidite non è il caso di stimolare la tiroide perchè questo potrebbe incrementare l’infiammazione; piuttosto sarebbe utile conoscere il valore del TSH, dell’FT3 e degli anticorpi antitiroide.
A.S.

Andamento del piano dietetico2018-10-19T16:57:07+00:00

Buongiorno Dottore, ho il piacere di scriverle e informarla sull’andamento del piano dietetico.
Comincio con il dirle che mi sento molto meglio, più sgonfia e tranne la prima settimana in cui non le nascondo di aver sentito i morsi della fame, ora va molto meglio. Una differenza che ho notato subito, dopo pochi giorni della nuova terapia ormonale è la robustezza delle unghie in precedenza molto molto fragili.
Per quanto riguarda il peso sabato scorso 20 settembre la bilancia digitale a digiuno segnava 78.00, sembrerebbe quindi una differenza di – 1,8 kg, per me già un bel risultato in così poco tempo. Ma al di là dei kg l’aspetto è molto migliorato, i vestiti cadono meglio e tirano meno :O)
Ho un unico dubbio per lei, la mattina non riesco a prendere lo zenzero e limone, un pò per gusto e un pò per tempi stretti in cui preferisco l’orzo caldo per poi correre a prepararmi.
Potrei prendere questa bevanda (di cui ho letto tanti benefici sul metabolismo) in un altro momento della giornata?
Per il resto è tutto molto semplice e gestibile.
La ringrazio per l’attenzione e sono proprio contenta di averla incontrata.
Buon lavoro e buona giornata.
A presto.
Paola G.

Le invio la dieta.
Mi tenga aggiornato sull’andamento.
Antonio Stamegna

Dieta Detox2015-05-27T13:32:55+00:00

Buongiorno Professore, come da lei consigliatomi sto seguendo la dieta detox. Sono alta 165 cm e il mio peso iniziale era di 57.9 kg,dopo i primi 4 giorni il mio peso è sceso a 55.3kg, mi sento molto meglio,più sgonfia e sono riuscita a perdere anche sul mio punto più critico cioè le cosce. Sto proseguendo con la dieta ma, nonostante l’aspetto e il tono della mia pelle sia notevolmente migliorato,la cellulite sulle cosce e la parte bassa dei glutei resta. Lei cosa mi consiglia di fare? Per utilizzare Endocell devo fare una visita? E inoltre Endocell va utilizzata in combinazione ad altri trattamenti?
La ringrazio in anticipo per la sua disponibilità e professionalità.

Martina M.
Ciao Martina, puoi passare da uno dei miei studi per acquistare la crema chiamando il 3477384413, con l’occasione potrei darti una consulenza gratuita sulla tua cellulite. Spero tu sia in una città, o nelle vicinanze, dove ho uno studio.
A.S.

Menopausa2018-10-19T16:57:07+00:00

Caro dottore buongiorno!
Ho quasi paura a dirlo per scaramanzia ma… sto meglio!!!
Mi sento meno stanca e soprattutto se dormo abbastanza mi sveglio abbastanza riposata, non come prima che più dormivo più ne avevo bisogno!!!E se dormo poco ho una stanchezza sopportabile, come tutte le persone normali!
Mi sento anche più sgonfia soprattutto sull’addome e sulle gambe.
La dieta ipoinsulinemica questa prima settimana l’ho fatta così è così perchè ho avuto 3 compleanni con annessi pranzi, da oggi inizio seriamente. Ho un po’ di difficoltà a pranzo per via delle quantità, mangiando fuori non è facile calcolarle ma sto cercando di organizzarmi.
Prossiamamente chiamo la sua segreteria per fissare il controllo.
Grazie mille
Valentina

 

Ciao Valentina,
non preoccuparti delle quantità a pranzo se gli alimenti sono quelli e non altri.
A presto
A.S.

Gli studi del dott. Antonio Stamegna Endocrinologo

Gli studi del dott. Stamegna (Endocrinologo) si trovano a Roma, Milano, Torino, Treviso, Firenze, Bari, Cagliari, Alghero, Vicenza, Trieste, Genova, Napoli.

Per richiedere un appuntamento chiamare il numero unico 347 7384413 oppure alla pagina dei contatti su questo sito.

Contatto

WhatsApp chat