QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DI IPOTIROIDISMO

La tiroide è una ghiandola endocrina dal peso di circa venti grammi posizionata nella regione anteriore del collo. Essa svolge un ruolo fondamentale sul controllo di molte funzioni (sviluppo corporeo e mentale, metabolismo e dispendio dei substrati energetici, consumo di energia, peso corporeo, massa muscolare, ciclo mestruale, stato mentale, funzione cardiaca, ritmo sonno veglia, trofismo di cute e capelli, umore e caratterialità). La tiroide agisce attraverso la produzione di due ormoni: la tiroxina (T4) e la triiodotironina (T3). Per la sintesi di questi ormoni è indispensabile lo iodio ed è questo il motivo per cui un insufficiente apporto alimentare di iodio può causare forme più o meno gravi di ipotiroidismo. Quando la tiroide funziona poco i valori dei due ormoni sono bassi attestandosi verso il minimo del range, mentre il valore del TSH, ormone ipofisario che stimola la tiroide a funzionare, si alza. Dei due ormoni tiroidei, quello che ha la maggiore attività biologica è il T3 (fT3 nella forma libera dalla proteina); analizzando i valori di laboratorio occorre fare attenzione al giusto rapporto tra i due diversi ormoni e non limitarsi a valutarli “normali”, cosa che chiunque potrebbe fare senza aver bisogno di una laurea in medicina; è necessario che l’fT3 sia invece “ottimale” per poter trarre vantaggio dalla sua funzione.

Il questionario che ho studiato e messo a vostra disposizione, serve a riconoscere i sintomi che sono fortemente indicativi di ipotiroidismo e ad indirizzare verso una terapia integrativa o di stimolo oppure a condizionare un cambiamento della terapia integrativa o sostitutiva in atto, parlandone con il proprio medico.

VAI AL QUESTIONARIO